Elisa Rauber su Facebook
+39 331.683.62.97
Elisa Rauber

MICROPIGMENTAZIONE PARAMEDICALE

La micropigmentazione paramedicale è una specializzazione del trucco permanente. Non viene applicata su sopracciglia, occhi e labbra, dove assume un significato prettamente estetico, ma viene eseguita in varie zone del viso o del corpo per scopi principalmente correttivi. I risultati migliori si ottengono nella ricostruzione dell'areola mammaria e nella pigmentazione delle cicatrici.

Anche la micropigmentazione paramedicale dura circa un anno/un anno e mezzo, poiché viene realizzata con pigmenti bioriassorbibili che nel corso del tempo vengono gradualmente eliminati dal sistema immunitario.

AREOLA MAMMARIA

La micropigmentazione paramedicale trova la sua massima espressione nella ricostruzione dell'areola mammaria post intervento di mastectomia. Con le tecniche del trucco permanente, si può ricostruire in maniera estremamente naturale e tridimensionale il disegno dell'areola mammaria o dell'intero complesso areola-capezzolo.
Vengono utilizzati diversi colori, per creare sfumature e chiaroscuri, al fine di ottenere il risultato più realistico possibile.
Il numero di sedute varia da persona a persona; pertanto non è possibile stabilire a priori il numero di sedute necessarie.
In ogni caso, si consiglia di realizzare un test colore circa un mese prima del primo trattamento, utilizzando più colori, per poter trovare le tonalità perfette.

CICATRICI

La micropigmentazione paramedicale è in grado di camuffare le cicatrici da trauma o post operatorie, attraverso l'inserimento di pigmenti color pelle, al fine di ridurre al minimo la differenza cromatica tra cicatrice e pelle circostante.
Naturalmente, possono essere pigmentate anche le cicatrici perioareolari che derivano da interventi di mastoplastica additiva, riduttiva o mastopessi. In questo caso però viene utilizzato un pigmento il più simile possibile al colore dell'areola naturale.
Le cicatrici possono essere trattate solo se si presentano di colore bianco (non si possono trattare le cicatrici rosa, rosse o violacee) e non in rilievo (cheloidi). Il numero di sedute varia da persona a persona e ovviamente da cicatrice a cicatrice; pertanto non è possibile stabilire a priori il numero di sedute necessarie.
In ogni caso, si consiglia di realizzare un test colore circa un mese prima del primo trattamento, utilizzando vari colori, per poter trovare la tonalità perfetta e per testare la reazione del tessuto alla stimolazione dell'ago.

Prezzi

MICROPIGMENTAZIONE PARAMEDICALE.